Vittorio Nocenzi – Estremo occidente

20,00

Estremo occidente è un disco dedicato alla bellezza senza tempo del suono pianistico. Le registrazioni raccolgono 9 composizioni per pianoforte di Vittorio Nocenzi, ispirate a 9 esagrammi tratte da I Ching, l’opera di un compositore contemporaneo che durante la sua vita artistica, ha coniugato la formazione classica con un percorso rock di grande creatività. Essendo I Ching qualcosa di particolarmente esoterico e apparentemente casuale, anche le registrazioni hanno ricercato la stessa incidentalità ricorrendo a soli tre “take” di ripresa sonora per ogni brano, secondo un criterio di “istant composition”; mentre per Wu Wuang – L’inaspettato, un solo “take”.
Un’ultima breve considerazione riguarda la dilatazione delle armoniche del pianoforte attraverso l’uso di un pedale, che è tenuto abbassato in misura molto più larga di quanto non sia consigliato dal galateo pianistico: lo scopo è quello di consentire un ascolto diverso, come se l’ascoltatore potesse mettere l’orecchio nella coda del pianoforte per sentire le armoniche delle corde, esprimere il massimo della loro ricchezza timbrica.

Tracklist:
1. Ta Ch’u – La forza domatrice del grande
2. Ch’ien – Il creativo
3. Tui – Il sereno, il lago
4. K’uei – La contrapposizione
5. Ku – L’emendamento delle cose guaste
6. Kuai – Lo straripamento
7. Wu Wuang – L’inaspettato
8. I – Gli angoli della bocca
9. Sui – Il seguire